Il volto umano del robot

Written by | Innovation, Lista 1

Il volto umano del robot

L’ultimo progetto di Yves Béhar e del suo studio fuseproject è pensato per risolvere le difficoltà degli anziani soli a gestire la tecnologia. Lontano dai modelli dell’immaginario filmico, Elli•Q è un nuovo modello utopico di intelligenza artificiale

Secondo Age UK, una grande charity che lavora con gli anziani, quasi la metà degli ultrasettantacinquenni vive in solitudine e oltre un milione afferma di sentirsi sempre o spesso solo. Il 36% parla con meno di una persona al giorno e l’11% dice di passare più di cinque giorni al mese senza vedere nessuno. Pochi dati eloquenti che fanno intuire come gli anziani che vivono in isolamento facciano sempre più affidamento sulla tecnologia, più che sull’interazione umana, per reperire informazioni e comunicare con famigliari e amici. Eppure spesso hanno difficoltà a utilizzarla. Da questi dati prende le mosse il progetto di compagno robotico Elli•Q, progettato da Yves Behar per la startup israeliana Intuition Robotics, presentato in anteprima alla mostra “New Old” – aperta al Design Museum di Londra lo scorso gennaio – e avviata a una fase di prova in case di anziani della Bay Area americana in febbraio.

Il compito di Elli•Q è mantenere i più anziani attivi e impegnati, far loro superare la complessità del mondo digitale aiutandoli a utilizzare una vasta gamma di tecnologie tra cui videochat, musica, audiolibri, giochi online e social media. A livello progettuale, Behar ha evitato volutamente di proporre l’aspetto di un robot tradizionale scegliendo la forma di un oggetto domestico comune. Per comunicare Elli•Q usa movimenti tratti dal linguaggio del corpo per trasmettere emozioni, un’interfaccia vocale, suoni, luci e immagini. Utilizzando l’apprendimento automatico, impara preferenze, comportamento e personalità del suo proprietario, e in modo proattivo raccomanda attività basate su quella storia e raccomandazioni da parte della famiglia, come fare attività dopo aver visto a lungo la Tv, orari di appuntamenti e di assunzione di farmaci.
Elli•Q è composto da due elementi: un “manager sociale” con un display di illuminazione a LED, con caratteristiche umane espresse attraverso gesti animati, parola, suono e luce; uno schermo che consente di visualizzare i contenuti che può essere appoggiato a una base o in mano all’utente per visualizzare i contenuti.

FacebookTwitterPinterest

Last modified: 7 marzo 2017